Ti trovi qui: Organizza la tua visita > Domande frequenti (FAQ) > FAQ Recoaro Terme e dintorni > Oltre alle escursioni, cosa si può visitare o fare di interessante?

Oltre alle escursioni, cosa si può visitare o fare di interessante?

A seconda della stagione, l'ufficio IAT di Recoaro Terme suggerisce all'utenza i luoghi interessanti da visitare dal punto di vista storico-culturale o ricreativo.

Anzitutto si segnala una passeggiata per le vie del centro per poter ammirare le pregevoli facciate architettoniche in stile Liberty dal gusto alquanto raffinato e rétro; entrando poi all'interno della Chiesa arcipretale (1952 – architetto Giuseppe Vaccaro), è possibile ammirare il prezioso Presepe Storico.

Altre affascinanti ed antiche chiesette sono disseminate sul territorio - tra cui la celebre Chiesa di S. Giuliana, edificata su di un colle che domina il paese - e numerosissimi capitelli votivi.

Due musei arricchiscono inoltre il panorama culturale della cittadina: il "Museo della Vita del Soldato nella Grande Guerra" ed il nuovo "Museo internazionale della Fisarmonica". Inoltre, con il biglietto d'ingresso alle Terme è possibile visitare il Bunker di comando tedesco risalente alla Seconda Guerra Mondiale e vedere Villa Tonello, capolavoro Liberty.

Volgendo lo sguardo ai dintorni, nel territorio di Valli del Pasubio degni di nota sono il famoso Sacrario Militare del Pasubio (dedicato ai Caduti della Prima Guerra Mondiale) e l'annesso museo, il Giardino Botanico Alpino etc.. A Valdagno si possono visitare le numerose testimonianze della Città Sociale (percorso di archeologia industriale) e ci si può recare al Museo delle Macchine Tessili o al Museo Civico Dal Lago (esposizione geo-paleontologica ed archeologica). A metà strada tra Recoaro e Valdagno (salendo in direzione Fongara-Recoaro Mille) è possibile visitare la Montagna Spaccata, una fenditura nella roccia assai suggestiva. Da segnalare poi la Pieve di San Martino (a Brogliano), di origine longobarda; il Museo Etnografico di interesse locale a Crespadoro; il Museo Casabianca di Malo ed il "Buso della Rana" di Monte di Malo (una tra le più estese cavità italiane); le ville presenti a Trissino (Villa Trissino Marzotto), Castelgomberto (Villa Piovene Da Porto Da Schio e Villa Trissino Barbaran).